Finanziamenti per aziende PDF Stampa E-mail

Questa sezione è dedicata alle aziende che vogliono reperire le risorse per finanziare:

  • il proprio piano formativo annuale o biennale;
  • progetti formativi di media o breve durata;
  • percorsi formativi specifici per singoli individui (lavoratori o dirigenti).

 

PER CHI

Quali aziende possono accedere ai finanziamenti per la formazione?

In tutti i 3 casi sopra elencati, l'azienda deve avere come requisito l'adesione a un Fondo Interprofessionale.

Le aziende di solito utilizzano 2 Fondi simultaneamente:

  • Fondir oppure Fondirigenti per finanziare la formazione ai dirigenti;
  • un Fondo a scelta tra i 18 Fondi rimanenti per finanziare la formazione ai lavoratori dipendenti.


Chi sono i beneficiari della formazione finanziata con i Fondi Interprofessionali?

I beneficiari, cioè i partecipanti coinvolti nella formazione, possono essere esclusivamente:

  • i lavoratori dipendenti con contratto a tempo determinato o indeterminato
  • i lavoratori con contratto di collaborazione
  • i dirigenti

Gli agenti e i collaboratori con Partita Iva non rientrano tra i potenziali beneficiari della formazione finanziata.

 

COME

Per l'azienda esistono 5 strumenti di finanziamento:

  1. il conto azienda
  2. il conto aggregato o di sistema
  3. i bandi/ avvisi pubblici
  4. il voucher o conto individuale
  5. il catalogo formativo

 

Il conto azienda è il cassetto dove la singola azienda accumula le risorse finanziarie in modo proporzionale al numero di dipendenti.

Le grandi aziende godono di un accumulato considerevole che permette di finanziare piani formativi annuali e biennali molto articolati.

 

Il conto aggregato o di sistema (collettivo) è il cassetto dove più aziende accumulano le risorse finanziarie in modo proporzionale al numero dei rispettivi dipendenti. In aggiunta a queste risorse, solitamente i Fondi fanno confluire qui le risorse non utilizzate dalle imprese.

Per questo motivo, i Fondi mettono a disposizione le risorse del conto aggreggato attraverso bandi/avvisi.

In genere, l'aggregazione avviene tra aziende appartenenti allo stesso Gruppo, oppure perché appartengono allo stesso territorio o allo stesso settore.

 

I bandi e gli avvisi pubblici danno la possibilità di accedere a risorse maggiori rispetto al proprio accumulato. L'azienda può decidere di concorrere ad un bando per finanziare:

  • un piano formativo aziendale
  • un piano formativo collettivo - settoriale (più aziende di uno stesso settore produttivo) o territoriale (più aziende di una stessa area geografica)
  • un percorso formativo individuale

Le piccole e medie aziende riescono a maturare un accumulato che non permette di coprire tutto il fabbisogno formativo. Per queste aziende, è consigliabile aderire a una rete di aziende e accedere ai finanziamenti entrando a far parte di una rete di aziende.

 

Il voucher o conto individuale è una parte di accumulato destinato al finanziamento di un percorso specifico per un singolo individuo.

Con questo strumento è possibile finanziare percorsi di specializzazione, master, seminari di approfondimento, percorsi di coaching, ecc. per una persona singola.

I voucher possono attingere all'accumulato aziendale oppure essere oggetto di bandi e avvisi.

 

Il catalogo formativo è uno strumento previsto solo da alcuni Fondi. Si tratta di una bacheca dove il Fondo pubblica le iniziative formative proposte dagli enti formativi accreditati. L'azienda può iscrivere i propri dipendenti o dirigenti (a seconda del Fondo) alle iniziative formative pubblicate in bacheca.

Gli enti formativi accreditati possono essere: scuole, università, società di formazione, ecc.

 

DA DOVE INIZIARE

Se sei il responsabile formazione di un'azienda o il titolare di un'impresa, le informazioni che devi conoscere sono le seguenti:

  1. devi sapere se la tua azienda è iscritta a un Fondo Interprofessionale;
  2. devi conoscere a quale Fondo è iscritta la tua azienda;
  3. devi sapere se la tua azienda fa già parte di un'aggregazione o di un sistema di aziende presso il Fondo a cui aderisce;
  4. devi sapere quanti sono i lavoratori dipendenti e quanti sono i dirigenti all'interno della tua azienda.

 

MUOVERE I PRIMI PASSI

Il vero primo passo è pianificare la formazione che serve, cioè progettare il Piano di Formazione Aziendale. Per costruire un buon Piano Formativo, è necessario partire dalla progettazione delle attività. Successivamente, si passa al reperimento delle risorse finanziarie che servono a coprire i costi del Piano. Così facendo, siamo orientati a scegliere i Fondi e gli strumenti di finanziamento più idonei in relazione al tipo di azienda e di formazione.

Molto spesso, accade esattamente il contrario, ovvero che le aziende pianifichino la formazione in base alle risorse accumulate o alle opportunità di finanziamento lanciate dai Fondi. Il grande limite di questo approccio, è che vincola la formazione esclusivamente alla disponibilità dei finanziamenti e ai vincoli dati da un Fondo in particolare.

Il lavoro del responsabile formazione consiste nel:

  • progettare la formazione che serve all'azienda attraverso lo strumento del Piano Formativo Aziendale;
  • individuare quale Fondo risponde meglio alle caratteristiche dell'azienda e quale, tra gli strumenti proposti dal Fondo, è più idoneo a finanziare il Piano.

 

Login

Entra anche tu nella Community della formazione finanziata!



Sondaggi

Qual è il fondo migliore per i dirigenti?
 

Chi è online

 25 visitatori online